Notizie Comunicati aziendali Per pubblicare Comunicati

comunicati stampa affissioni pubblicità esterna out of home

+ 3,2 GLI INVESTIMENTI PUBBLICITARI
NEI PRIMI 8 MESI DEL 2016
+0,6% la crescita della pubblicità esterna da gennaio ad agosto 2016.

I dati Nielsen del solo mese di agosto segnalano invece un calo complessivo del 2,1% a confronto dell’analogo mese del 2015.

A metà ottobre sono usciti i dati Nielsen su quanto è stato investito in Italia:  +3,2%, rispetto ai dati di fine agosto 2015. Invece il dato relativo al sole mese di agosto segnala un calo della raccolta pubblicitaria del 2,1%.

La pubblicità outdoor  nel periodo gennaio-agosto segnala un modesto incremento +0,6%.

Commenta i dati Alberto Dal Sasso, della Niealse (TAM e AIS Managing Director)
“La stagione dei grandi eventi sportivi è stata chiusa con una crescita significativa, in linea con le previsioni. L’autunno si confronta con un periodo corrispondente nel 2015 che era già cresciuto del 2,8%.
Di conseguenza nei prossimi mesi non ci possiamo aspettare una spinta, ma un fisiologico trend leggermente negativo, come succede sempre negli anni pari. In questi anni di grandi eventi sportivi  l’autunno rappresenta sull’anno una quota più ridotta rispetto alle annate dispari.
Già dall’andamento di settembre, potremo vedere quanto la crescita media dei budget o l’anticipo degli stessi nei mesi estivi – che sono le due componenti del trend – avranno contribuito alla variazione di fine anno”.

Relativamente ai singoli mezzi, si registra ancora una performance positiva per la tv che, grazie alle Olimpiadi, cresce ad agosto del 3,6%, chiudendo i primi otto mesi a +7,8%.
Segno negativo per i quotidiani (‐5,4%) e per i periodici (‐3,6%) che consolidano il periodo gennaio/agosto, mentre
il singolo mese per la stampa quotidiana si chiude a ­‐19,1% e a -11% per la stampa periodica.
La radio rimane in positivo a +1,3% nei primi 8 mesi dell’anno anche grazie alla buona performance del mese di agosto (+7%).
La crescita di internet è dovuta principalmente a search e social, sulla base delle stime realizzate da Nielsen, mentre per quanto riguarda il perimetro che viene monitorato in dettaglio, il web registra un decremento dell’1,6% nel periodo cumulato e un calo ad agosto del 5,2%, più che compensato dalle crescite dell’extra perimetro che portano gli otto mesi della raccolta online in terreno positivo.il cinema cresce dell’11,5%.
Go tv e transit risentono ancora della presenza di Expo nel confronto con il periodo corrispondente del 2015, attestandosi nei primi otto mesi rispettivamente a ‐8,0% e -‐2,7%.
Dati Nielsen degli investimenti pubblicitari nei primi 8 mesi del 2016
(dati in milioni di euro)

  • + 11,5% CINEMA 8,185
  • + 7,8% TV 2.365,434 (totale TV generaliste, digitali e satellitari)
  • + 1,3,0% RADIO 242,618
  • + 0,60 % PUBBLICITA’ ESTERNA 57,396 (fonte: AudiOutdoor)
  • 1,6 % INTERNET 277,518 (fonte: FCP-Assointernet)
  • 2,7% TRANSIT 80,277 (pubblicità dinamica: metro, aeroporti, autobus, tram)
  • – 3,6% PERIODICI 278,687
  • – 4,6% DIRECT MAIL 187,235
  • – 5,4 % QUOTIDIANI 433,241
  • – 8,0% GO TV (ex Out of Home TV) 9,656

 

INVESTIMENTI PUBBLICITARI SETTORIALI (Dati Nielsen gennaio -agosto 2016)

Per quanto riguarda i settori merceologici sono tutti positivi, tranne sei: in particolare nei primi otto mesi dell’anno è cresciuto il settore del tempo libero (+19,2%), distribuzione (+16,8%) , turismo (+11,8%), telecomunicazioni (+10,2%), bevande (+10%), automobili (+9,7%), farmaceutici e sanitari (+9,1%), editoria e media (+8%), e
Fra i settori in calo si segnala la finanza (‐12,8%) l’abbigliamento (-‐7,6%).

dati Nielsen sugli investimenti pubblicitari 2016 settori merceologicii-settoriali-dati-nielsen-2016